COROLLA TOURING SPORTS : ULTIMA WAGON IBRIDA DELLA TOYOTA

L’ultimo Salone di Ginevra, la Toyota ci ha svelato la terza generazione dell’Auris. Al prossimo mondiale dell’automobile in Parigi (dal 4 al 14 ottobre 2018) la casa produttrice nipponica presenterà la versione wagon di questa compatta berlina : la Corolla Touring Sports.

 

Aspetto e dotazioni

La Corolla Touring Sports ha il suo stile armonioso e conserva le sue linee dinamiche dalla nuova Auris, con i suoi proiettori e la calandra nella bassa. Il bagagliaio con la sua grande capienza (598 litri) non è sproporzionato rispetto all’insieme, come la maggior parte degli altri veicoli su questa linea.

Con 2,70 m, questa wagon concede uno spazio alle gambe che si classifica nei record , per la sua categoria.

Per quanto riguardo le sue dotazioni, in funzione della versione scelta, la Corolla Touring Sports vi offrirà un quadro strumento tridimensionale, head up display, stereo JBL GreenEdge Premium, la ricarica wireless per gli smartphone e il famoso sistema multimediale Toyota Touch, di serie o optional a seconda delle versioni.

Ovviamente dei coprisedili su misura Toyota e dei tappetini su misura Toyota vestiranno perfettamente la vostra nuova station wagon e proteggeranno il suo lussuoso design interno.

Il bello dell’ibrido

Sotto il cofano, troviamo due tipi di motorizzazioni ibride : 1.8 litri da 122 cavalli e 2.0 litri da 180 cavalli. L’1.2 litri turbo a benzina da 116 cavalli farà ugualmente parte della gamma, purtroppo però non sarà ovunque disponibile.

Con la sua tecnologia ibrida, la Toyota si sente tranquilla, con lo stesso prezzo e prestazioni i rivali sono pochi.

La sua commercializzazione è prevista per inizio 2019 e per quanto riguarda il prezzo, dovremmo superare di poco i  22.100 € dell’attuale Auris Touring Sports.

TUTTI SUI BANCHI : LA SICUREZZA PRIMA DI TUTTO

 

All’indomani di questo rientro sui banchi di scuola, invitiamo grandi e piccoli, a fare della sicurezza il numero uno nelle priorità !

 

Controllo e protezione

Troppi i bambini coinvolti in incidenti stradali, connessi con l’uscita o tragitto per/dalla scuola, o semplicemente andando in bici.

Gli incidenti stradali restano i principali colpevoli nei decessi accidentali, tra i più piccoli. Inoltre, tutti purtroppo sappiamo che alcune ferite gravi possono poi cambiare irrimediabilmente la vita. I numeri, mostrano tristemente che i piedoni più a rischio sono tra gli 11 e 12 anni. Per i ciclisti l’età più a rischio è sui 14 anni.

Ecco perché rimane fondamentale restare vigilanti e responsabili. Non è in gioco solo la nostra sicurezza, ma soprattutto quella dei nostri bambini con cui condividiamo la strada ogni giorno.

Come genitori la prima cosa da fare è dotare la nostra auto di tutta la sicurezza necessaria. Per questo è indispensabile per chi vuole comprare dei nuovi coprisedili auto di farlo in maniera cosciente, utilizzando unicamente coprisedili omologati airbag e che permettano il corretto uso dell’aggancio ISOFIX.

Lo stesso vale per i tappetini auto, brevettati con sistema Autogrip e comunque che siano idonei alla nostra auto. Un tappetino che scivola sotto i piedi mentre si guida diventa un pericolo per il conducente e passeggeri.

Della stessa uguale importanza, bisogna insegnare ai più piccoli come comportarsi sulla strada, quali sono i pericoli e come evitarli.

Una piccola lista sicuramente NON ESAURIENTE!

Brillo e sono visibile = Cool !

L’insegnamento diretto ai piccoli parte con l’abbigliamento. Uscire con gilet, felpe o un giacchetto molto visibile e brillante sono un dovere. Regalategli, se lo ritenete opportuno, la cartella ‘ultimo grido’ o dell’eroe preferito ma, ben accompagnato dalle cinture con bande rifrangenti ad alta visibilità.

Se siete voi ad accompagnarli a scuola, no alla fretta e si al tempo giusto per parcheggiare in tutta sicurezza. Un parcheggio sicuro è sinonimo di una discesa dall’auto sicura e con meno rischi. Il classico parcheggio in doppia fila, o sulle strisce pedonali lo lasciamo ai vecchi tempi, da cui molto è cambiato e di cui questo deve esserne un grande punto. Se siamo noi il primo esempio di civiltà e cortesia per i più piccoli, immaginatevi quell’auto in doppia fila o che blocca le strisce pedonali della scuola….quale esempio?

Informatevi su tutte quelle iniziative locali, sulle manifestazioni per percorsi a zero pericoli verso la scuola, spesso organizzati da quest’ultima o dai comuni . Unitevi al vicino o amici e andateci insieme.

Tenetevi sempre informati sul codice stradale e conoscete il percorso migliore per raggiungere la scuola, gli incroci meno trafficati e più facilmente attraversabili.

Rispetto massimo dei limiti di velocità. La maggior parte delle scuole, sono fortunatamente sottoposte a restrizioni sulla velocità. Tenetevi ben informati o finirete con una multa salata e ritiro immediato dei punti sulla patente, senza parlare ovviamente del rischio da voi generato.

Attenzione ai massimi livelli, la scuola è luogo dove i più piccoli scolari sono spesso anche imprevedibili. Siate pronti quindi a fermarvi all’improvviso, non è raro trovarsi davanti a un bambino super eccitato che scambia la strada con il cortile scolastico. Siete voi dunque a dover prestare speciale attenzione e riflessi pronti per una frenata improvvisa.

Se i più piccoli sono ormai grandi, fate comunque attenzione a farli scendere dall’auto sul marciapiede e mai in doppia fila.  I rischi sono sempre in agguato quando si scende dall’auto nel posto sbagliato, no alle doppie file, si al marciapiede.

 

Per il resto…… buon rientro sui banchi a tutti !

 

 

SUZUKI : FLASH-BACK

Uno sguardo al passato ! Qui sopra la Suzulight, la prima nata in casa Suzuki Motor Company nell’anno 1954.

Da ieri

La bella Suzulight fu pensata e sviluppata da Mario Suzuki e la sua giovane equipe d’ingegneri. Tanti i modelli europei che furono usati come muse ispiratrici, risaputo è l’Austin 7.

La Suzulight era un’auto compatta e leggera, poco più di 500 Kg e spinta da un propulsore a due tempi 360 cv/15 cv.

Auto all’avanguardia per i suoi tempi. Era dotata, infatti, di sospensioni a molla elicoidale indipendente e di una direzione a cremagliera. Inedita e rivoluzionaria in quell’anno.

Nell’Ottobre del 1955 la Suzulight è lanciata in produzione. Michio esegue le sue prime due consegne a due medici. Questi ultimi apprezzavano, infatti, la leggerezza dell’auto che permetteva quindi, di spostarsi agevolmente nelle loro visite quotidiane ai pazienti. La produzione iniziale era di 3 o 4 auto ogni mese ma, nel 1956, il volume di produzione passa a 30 unità al mese.

Pensiamo che oggi rimangano solo 2 delle vetture originali della Suzulight . Questi due si trovano al museo Suzuki Plaza a Hamamatsu City, in Giappone.

 

A oggi

64 anni dopo, Suzuki resta a livello mondiale il costruttore delle piccole auto, lo specialista che produce oltre 3 milioni di auto ogni anno.

La strategia originale di Michio Suzuki in materia di concezione e produzione di veicoli leggeri si prosegue con le ultime piattaforme made by Ignis, Swift e Baleno.

Ultimo modello ultra leggero della casa madre è lo Swift Sport, uscito nel giugno del 2018 che pesa appena 970 kg.

Allora se fate parte dei fan della casa nipponica, sappiate anche che per quanto leggera e maneggevole va pur sempre protetta.

Scegliete allora i coprisedili auto su misura Suzuki. Non scordate poi la moquette originale e proteggetela con i tappetini auto personalizzabili Suzuki.

5 TRUCCHI SORPRENDENTI PER LAVARE L’AUTO

 

Quanti tra noi evitano o rimandano sempre a domani la pulizia dell’auto? Tanti! Qualche volta per mancanza di tempo e spesso per mancanza di voglia e troppe volte l’acquisto di prodotti qualitativamente buoni per pulire la nostra auto, ha costi elevati. Eppure esistono piccoli trucchi a prezzi irrisori, questi permettono di conservare l’auto pulita e fresca e  portafoglio felice.

 

Evitare di pulire la propria auto o rimandare per via di costi troppi alti ? Un luogo comune falso e una scusa quindi non valida !

Auto sporca e non curata perde tutto il suo valore e se vogliamo rivenderla, diventa difficile. Questo rappresenta quindi una grande perdita in termini economici, facile evitarla con piccole attenzioni e qualche trucco. Ovviamente evitando di rivolgersi ai professionisti della pulizia per auto, spesso costosi.

In breve, i segreti non sono pochi, se volete ottimizzare il valore della vostra auto , iniziate con il prendervene cura.

Per questo la prima mossa intelligente è nel dotare la vostra auto di un’ottima protezione per la tappezzeria e moquette interna. Diversi i fabbricanti, scegliete il meglio, un investimento che paga nel tempo e rende la vita più semplice. Su Stilistauto.it potete trovare coprisedili auto su misura che, mettono in valore e con stile, i vostri interni auto. Per il pavimento della vostra auto abbiamo la stessa protezione con lo stile elegante dei nostri tappetini auto e tappetini baule personalizzabili.

Una volta protetta la vostra auto avrà solo bisogno di quei piccoli accorgimenti quotidiani per restare pulita e in forma.

Se conoscete i giusti trucchi, diventa un gioco da ragazzi, a volte anche divertente.

 

1) Lava vetri alla vodka

Per pulire i vetri dell’auto in quei giorni d’inverno freddi, dove tutto ghiaccia, abbiamo il trucco giusto.

Mescola tre tazze di vodka (forse non una delle migliori vodka, ma la più economica !), quattro tazze d’acqua e due cucchiai di sapone per i piatti. Agita bene e versa nella riserva per lavare i vetri, una miscela che pulisce ed evita di congelarsi d’inverno.

 

2) WD-40 spray miracolo

Il WD-40 è la sigla di un idrorepellente utilizzato spesso come lubrificante, ma non solo. Infatti, può essere facilmente utilizzato per levare macchie difficili dalla carrozzeria e interni della vostra auto. Uno spray intelligente che può essere usato per levare la colla degli adesivi o la gomma sfortunatamente incollata alla carrozzeria. Pulisce senza danneggiare la pintura esterna della vostra auto.

 

3) Il trucco al dentifricio

Un trucco, un segreto dagli esperti dei lavaggi per auto. Sembra strano ma è vero, il dentifricio permette di lavare perfettamente i fari. Basta una piccola dose su un panno morbido, strofina bene i fari, sciacqua e asciuga, il risultato è immediato.

 

4) Un bagno al balsamo

Sorprendentemente vero, il balsamo che rivitalizza i vostri capelli è efficace anche sulla carrozzeria della vostra auto ! Iniziate con la pulizia della vostra auto, acqua e sapone basteranno. Ora riempite un secchio con 500 ml d’acqua e 125 ml di balsamo rivitalizzante. Applicate con l’aiuto di un panno e sciacquate con l’acqua. La vostra carrozzeria sarà come nuova e scintillante senza ombre. Provare per credere 😉

 

5) Evita il sole

Si sa’ siamo in pochi a voler lavare l’auto quando piove, il senso è certamente ridotto in quei giorni. Con l’arrivo della bella stagione e delle giornate di sole, tutti lavano l’auto. Attenzione però, evitate di mettervi in pieno sole quando eseguite quest’operazione. Molti dei prodotti usati nel lavaggio auto, al sole riducono il loro effetto e inoltre quando la carrozzeria si asciuga, lasceranno inevitabilmente tracce sulla pintura della vostra auto. Giornata di sole, laviamo l’auto si ma all’ombra ; )

Auto usata? I 3 consigli prima di comprarla

Avete voglia o bisogno di cambiare l’auto ? Preferite una seconda mano, l’usato meno caro fa’ per voi e rappresenta meglio i vostri bisogni. Si ma con la cautela di sapere cosa si compra, allora qui per voi tre semplici consigli per evitare di si ritrovarsi con un problema invece di un’auto.

 

Consiglio n°1 : Meglio il concessionario o il garage

Salvo che la vostra professione non sia quella del meccanico, affidarsi alle case produttrici e garage con le loro offerte di seconda mano è davvero ottima regola. Un grande salva tempo e che evita brutte sorprese. Inconveniente ? Il prezzo aumenta, ovviamente è svolto il controllo a priori dell’auto, carte in regola e tutto quel che si aggiunge si paga. Meglio però che improvvisarsi meccanici quando non lo siamo.

 

Consiglio n°2 : Esaminate attentamente l’auto

Auto trovata ? perfetto. Rimanete calmi, anche se è lei che cercavate, rimane ancora una delle parti più importanti da affrontare. L’ispezione della vettura ! Verificate nei millimetri ciò che comprate.

Carrozzeria, motore, fari, interni auto con fodere auto, i tappetini auto come il computer di bordo…..non lasciate nulla al caso. Meglio aspettare che pentirsi di un acquisto sotto l’euforia del momento !

 

Consiglio n°3 : Fate un giro di prova

Non è davvero una buona idea comprare l’auto senza nemmeno averla provata. Anche se tutto dovesse funzionare alla perfezione, guidando ci si accorge dello stile proprio di ogni auto. Le attese, una volta girata la chiave, possono rilevarsi ben diverse dalla realtà. Dieci minuti o più, un giro e un altro vi daranno la sensazione di chi è davvero questa nuova auto e se combacia o no con il vostro modo di guidare. Se tutto si rivela proprio come volete, è allora giunto quel momento di essere semplicemente felici e soddisfatti dell’acquisto fatto e da lì in poi che dirvi ? Buon viaggio !

CALDO, SOLE E….L’AFA. I NOSTRI CONSIGLI PER GUIDARE

1ST Central, Compagnia assicurativa lancia il sondaggio, scoperta ? Migliaia sono le persone che non prendono nessuna precauzione mentre conducono sotto l’afa e il sole rovente estivo. Risultato ? Rischio costante d’incidente.

 

Tenendo conto che l’estate e calda e purtroppo sempre di più, ecco qui qualche consiglio per mettersi in viaggio, in tutta sicurezza !

1) Controlla gli pneumatici

Con le temperature che salgono, il volume d’aria all’interno dei vostri pneumatici aumenta e modifica quindi la loro pressione. Riscaldati, questi ultimi possono esplodere per conseguenza della disintegrazione della gomma. Assicurarsi quindi dello stato dei pneumatici, è MUST, le usure non sono le benvenute.

 

2) Ricaricate i liquidi dell’auto

Con l’aumento della temperatura esterna anche quella dei liquidi , nel motore , aumenta. L’olio e il liquido di raffreddamento sono essenziali per freddare il motore e mantenere il giusto funzionamento quando questo è spinto ai suoi massimi. Verificate quindi tutti i livelli avanti di partire e completate ove necessario.

 

3) Parcheggio all’ombra, batterie protette

Le batterie della vostra auto sono costituite d’acido e acqua. Quest’ultima evapora più facilmente dell’acido al caldo, lasciando scoperti i fusibili. Allora molto può succedere in questi tempi di caldo e afa e la protezione non è mai troppa, un parcheggio all’ombra aiuta sicuramente e i nostri teli copriauto per esterni di protezione completano il lavoro.

 

4) Verificate il liquido lava vetri

Con l’estate si esce di più e come voi anche gli insetti, questi meno fortunati finiscono spesso sul parabrezza. Assicuratevi quindi di avere abbastanza acqua nel liquido lava vetri, onde evitare di ostacolare la guida.

5) Non scordiamo i nostri occhi

Un buon paio di occhiali da sole è la chiave per evitare di stancarci alla guida, riduce il pericolo di riflessi pericolosi per mentre si guida, aiutando quindi a ben identificare pericoli, segnalazioni e luci. Siete del genere ‘ultimo grido’ sempre alla moda, ok, ma evitiamo le lenti blu. Perché ? Quest’ultime possono rendere luci verdi e arancioni quasi identiche, un bel problema ai semafori .

6) Vetro danneggiato, no grazie

Avete avuto un impatto sul vostro vetro che ora presenta una piccola fessura. Meglio non fidarsi, il calore intenso e la luce diretta del sole sono ottimi alleati per aggravare la situazione. Raro conoscere delle temperature da deserto ? Si e no, ultimamente ci si avvicina e nell’Italia meridionale le conosciamo bene ! Il calore provoca l’espansione e la contrazione del vetro, ingredienti pericolosi per i vostri viaggi. Ancora una volta, parcheggio all’ombra.

7) Bibite fresche si, ma non nel bagagliaio

Ottima idea una bottiglia d’acqua sempre con voi. Rinfresco assicurato, regolatore della temperatura corporea e buona ricarica. Bere aiuta nella concentrazione, la mancanza dei liquidi è dannosa. Se viaggiate con i più piccoli , speciale attenzione per loro nei tempi afosi. Se la vostra auto non ha il climatizzatore dotatevi di una borsa termica, contenete bibite fresche a loro disposizione. Vestiti ampi e leggeri, offrono poi la comodità dovuta nei viaggi in auto.

 

8) Non scordiamo la borsa di soccorso

Come per ogni lungo viaggio in auto, non scordate di essere accompagnati da una borsa con un kit di emergenza ben fornito, soprattutto quando le condizioni meteorologiche sono estreme. Molti i problemi sono facilmente risolvibili, ed evitano così di chiamare l’assistenza stradale in caso di panne.

9) Investite nel para sole

Niente di peggio che rientrare nell’auto rovente, volante caldo intoccabile e sedili poco confortabili, aria irrespirabile e così via….. Un para sole investimento minimo ma ottimo quando il posto all’ombra non è disponibile diventa MUST . Benvenuti anche dei coprisedili su misura , ottima protezione per i vostri sedili e tappezzeria originale.

10) Non lasciate MAI i vostri bimbi o animali nell’auto

Anche nei piccoli viaggi e nei pit-stop alle stazioni di servizio, non scordate di portare i bimbi e animali da compagnia con voi. Un’uscita che non fa’ mai male e un pericolo da evitare, lasciare, infatti, i più piccoli al sole come gli animali rappresenta un grave rischio.

 

AUTO E LE SUE DIVERSE CATEGORIE

Oggi giorno esiste una folla automobilistica a disposizione, mirata sui diversi stili di vita, sulla famiglia numerosa, sui single, su chi guida solo in città, chi preferisce le versioni classiche , chi quelle sportive e ancora e ancora….potremmo continuare a lungo….

Ogni auto, le sue caratteristiche e suoi vantaggi / svantaggi, il suo stile e la sua categoria automobilistica. Vi siete persi quindi tra tutti questi veicoli ? Normale !  Facciamo allora un elenco , una piccola guida in un mondo dell’auto spesso troppo affollato.

La cittadina, amica in città

Particolarmente adatta all’ambiente urbano, questo tipo di veicolo con le sue sagome leggere possiede la taglia per circolare in città nelle migliori condizioni. Auto di norma meno potenti , il motore ridotto rispetto ai SUV o alle Berline , compensa per confort e polivalenza. La cittadina non ha infatti rivali, in città è lei la migliore , facili manovre urbane o in campagna.

In questa categoria, troviamo fuori dalla ‘curva ‘ , la Twingo della Renault e la 208 della Peugeot . Leggere e dalle facili manovre si, lasciano a desiderare quando in autostrada tocchiamo i limiti di velocità. Altro piccolo problema, il serbatoio leggero ma di poca capienza forza inevitabilmente a fermarci spesso, distanze lunghe rimangono quindi scomode a percorrere.

Il nome non è un caso, la cittadina lo merita infatti per la sua presenza perfetta tra le vie urbane.

Il modello in continua crescita, il SUV

Dire che i SUV cavalcano l’onda del successo, è di certo un eufemismo visti gli ultimi anni. Il veicolo sportivo utilitario che ha sedotto senza sosta, nato tra un’utilitaria e un 4×4, il SUV è compatto e potente. Capace di offrire un’ottima guida in ambienti diversi, rivela i suoi migliori aggettivi nei grandi spazi, dove potenza e velocità sono in pista. I modelli sorti negli ultimi anni sono così tanti che non facciamo nemmeno in tempo a descriverli prima che sorge il nuovo. Tra i piccoli SUV, i SUV famigliari ed ancora i SUV compatti, c’è la scelta su come e dove perdere la testa.!

Resistenti alla concorrenza , SUV come la Skoda Karoq o la Peugeot 3008 portano bene i loro colori.

 

Le berline, tra potenza e lusso

 

 

Principali concorrenti delle SUV, le berline sono considerate come auto di lusso e pochi i dubbi sulla loro potenza. Modelli ben esposti da tutti quei costruttori che sanno giocare sul loro saper fare e sulle loro qualità. Le berline hanno la forma allungata, aspetto nobile, preziose le rifiniture, niente è lasciato al caso. Questa tipologia attira per le sue forme graziose come per i suoi interni sempre dotati delle ultime tecnologie.

Confort, dinamicità e ancora versioni sportive, le berline sono spesso in concorrenza con le auto di lusso come le limousine. Eppure, il loro utilizzo è molto personale a differenza della limousine con cui una manovra in città risulterebbe decisamente difficile, ottime anche su grandi distanze grazie alle dotazioni di prima qualità.

Dunque che voi vogliate le cittadine, le SUV o ancora le berline, l’auto è sempre meglio quando è ben tenuta e in forma. Per aiutarvi nella missione e renderla un piacere, Stilistauto pensa e studia per voi il meglio in dotazioni come i teli copriauto e i tappetini perchè la vostra auto sia protetta in stile.