VW TOURAN 2011

Una delle più famose tra le Tedesche Compatte, la monovolume storica creata per chi cerca praticità’ e spazio. Felici le famiglie numerose, questa versione sette posti ha fatto storia nel mercato Volkswagen dal 2003 hanno della messa in costruzione. Grazie alla collaborazione diretta della casa produttrice automobilistica Tedesca, siamo riusciti a ricreare le sagome esatte al millimetro dei sette sedili originali. Perché’ la protezione è la chiave per una lungo viaggio con la vostra Touran abbiamo creato una linea di coprisedili Volkswagen Touran 7 posti 2010  che racchiudono la linea dalla sua prima apparizione nel 2003 fino alla sua ultima versione del 2019. Un lavoro accurato visto le innumerevoli versioni e loro allestimenti: Trendline, sedili sportivi, braccioli posteriori etc..

Perché’ ogni auto ha il suo allestimento che deve essere preservato e non intralciato, perché’ le fodere auto devono rispettare gli equipaggiamenti dei vostri interni, per esempio le leve lombari, gli Airbag o l’Isofix. In quest’articolo vi proponiamo il lavoro finito e montato da uno dei nostri clienti che, ha preso il tempo di ripagarci al meglio. La sua Volkswagen è protetta e sicura con la maglia diago, un tessuto cotone misto tecnico a tinta unita nero con impunture colorate, la vestibilità è garantita e l’aderenza al 100%. Nulla è, infatti, lasciato al caso per un risultato che ci piace e che piace. Qui i sedili anteriori con Airbag integrato e bracciolo centrale. 

 

Sul retro schienale dei sedili anteriori si trovano in questa versione, le mensole rivolte ai passeggeri posteriori. Una funzionalità importante che non deve essere ricoperta, per questo la nostra sartoria cuce un’asola per l’apertura destinata al passaggio del tavolino, così libero di svolgere la sua funzione. 

Non solo anche le tasche portaoggetti sono importanti e la loro funzione è assicurata da una cerniera. Basta aprirla e si arriva alla tasca portaoggetti dei vostri sedili.

 

La parte del divano posteriore è divisa in tre sedute e tre schienali separati. Le nostre fodere quindi arriveranno nel pieno rispetto dei vostri interni senza cerniere o strane composizioni, sei fodere ognuna studiato sui millimetri delle vostre sedute e schienali posteriori.

 

E per finire le ultime fila con due sedili supplementari posteriori, anch’essi divisi singolarmente in due sedute e due schienali.

 

 

Sedili protetti e personalizzati sui vostri gusti, perché’ si sa’ ognuno di noi ha il diritto di scegliere quel che meglio lo rappresenta.  In questo caso la protezione è davvero completa, infatti il nostro cliente ha optato per dei tappetini gomma Volkswagen, pratici e anti odore. Le nostre sagome comprendono versioni a ponte o separate a quattro pezzi. Abbiamo creato una linea di gomma che non vi nega lo stile, potendo personalizzare la bordatura della gomma in tantissimi colori e materiali diversi. Anche la gomma stessa oggi è disponibile in grigio, nero e beige… uno stile che sia il vostro stile.

Qui la foto con il risultato finale del tappetino di gomma con bordatura in tessuto tecnico nero

Ogni tappetino auto arriva correlato del sistema originale di fissaggio a clips.

I tappetini possono inoltre essere sovrapposti a quelli in moquette per delle giornate fuori città, dove si richiede maggiore attenzione o utilizzati direttamente sul fondo auto.

Vi ricordiamo inoltre che associando due prodotti avrete diritto alle nostre offerte pacco risparmio che vi offrono sconti cumulabili con quelli già presenti sul sito.

Buon viaggio a tutti con lo stile in auto della Stilistauto.it!

 

 

INTERNI AUTO PULITI: I NOSTRI CONSIGLI PER LA TUA RIUSCITA

E’ arrivato il momento da tempo (forse troppo tempo!) rimandato, non ci sono più scuse…E’ giunta l’ora! Il momento di lavare l’auto, il tanto atteso dalla vostra quattro ruote e il tanto temuto da voi che la voglia di star li con acqua e sapone ne avete poca. Probabilmente non state nemmeno a pensarci e vi rivolgete al lavaggio di fiducia, per i più intrepidi invece la missione sarà nei lavaggi a gettoni ma, per gli avventurosi tra di voi? Ebbene si c’e’ chi ha voglia di avventura o, semplicemente è tra coloro che preferiscono il fai da te.

A voi allora si rivolge questo articolo, I nostri consigli per una riuscita che magari puo’ risultarsi addirittura divertente.

 

TRUCCHI E RICETTE FAI DA TE 

 

La tappezzeria si presenta sporca o addirittura rovinata? La soluzione migliore rimane sempre la prevenzione, anche quando il danno è fatto…al peggio non c’è mai fine. Allora nulla di meglio che adottare dei coprisedili auto in grado di rimettere a nuovo i vostri interni e regalarvi un’auto come nuova. Ovviamente però bisogna pulire attentamente la tapezzeria sottostate prima dell’installazione dei nuovi coprisedili. In questo caso basta passare l’aspirapolvere sui sedili rimuovendo per bene tutto lo sporco. Potete rivolgersi a qualsiasi benzinaio dove con pochi euro avrete a disposizione l’aspirapolvere. Se invece avete la possibilità, meglio optare per una prolunga e l’auto di fronte casa, il vostro aspirapolvere farà il suo lavoro e senza fretta!

Una volta liberi da ogni residuo passiamo al lavaggio per togliere le macchie e gli odori sgradevoli. Il sapone liquido e bicarbonato si possono utilizzare su ogni tipo di rivestimento. Prendi una ciotola e versa il sapone che toglie le macchie di grasso e elimina gli odori dai sedili, con il bicarbonato l’ottima alleato contro i batteri e per una pulizia profonda.

Mescola bene e inumidisci una spazzola con il mix creato. Ora senza bagnare i sedili, spazzola in modo circolare i tuoi sedili, passa poi un asciugamano e abbassa i finestrini per lasciare asciugare all’aria. Questa è un’operazione importante da fare sui sedili originali e sui coprisedili per mantenere la vostra auto piacevole e in ottima forma.

Una volta finito il lavoro con la tappezzeria è il momento di passare al fondo auto, rimuovete i tappetini auto e aspirate accuratamente. Potete se necessario lavare i tappetini per poi rimetterli al loro posto nella vostra auto o decidere di cambiarli qualora fossero usurati. Dei buoni tappetini auto prevengono danni irreparabili alla vostra moquette originale, da non scordare che lo stesso vale per il bagagliaio.

 

Siamo quasi alla fine e i vostri interni auto hanno già un altro aspetto, da non dimenticare però il cruscotto auto dove spesso lo sporco e la polvere si annidano. Anche questa volta la prima regola è aspirare la polvere e lo sporco residuo. Una volta finito vi sveliamo una ricetta che funziona. Il detergente fai da te ecologico ed economico, per un cruscotto come nuovo. Basta procurarsi un contenitore spray e riempirlo con ½ tazza di aceto bianco, il succo di un limone, una tazza di acqua, mezzo cucchiaino da tè di olio d’oliva. Agita bene e spruzza la miscela su un panno asciutto e pulito, pulisci con movimenti circolari e aiutati con un vecchio spazzolino da denti per le parti più difficili da raggiungere…il gioco è fatto. Cruscotto pulito e protetto.

 

 

 

La nuova Concept Fiat Centoventi

Eravamo al Salone di Ginevra quando l’abbiamo incontrata per la prima volta.

La nuova concept Fiat Centoventi in grado di regalarci tutte le informazioni che vogliamo sulla futura panda.

La Centoventi mira ai giovani, è a loro che si rivolge, specialmente a chi tiene ben conto del futuro e dell’ambiente. La motorizzazione elettrica, grande nuova entrata che si presuma sulla finale Centoventi, la nuova Fiat Panda, sarà accompagnata dall’unità a benzina.

Una Fiat panda che guarda al futuro nel mondo elettrico e lo fa’ in grande. Infatti, è la prima a proporre il concetto modulare. Quest’ultimo offre pacchetti di batterie che possono essere aggiunti se bisogno, al pacchetto di base che prevede un’autonomia di 100 km. Se le nostre esigenze si sporgono ben oltre i piccoli tragitti quotidiani, allora basta acquistare set addizionali. Ogni set addizionale prevede un’autonomia di 100Km, si può arrivare fino a 500Km complessivi di autonomia, prima di doversi fermare e ricaricare l’auto.

 

La carrozzeria? E gli interni?

Spigolosa! Questo è quel che viene in mente quando si guarda, forme e linee ben squadrate. Una plancia super personalizzabile dove, fa’ la sua entrata, la tablet e il suo sostegno predisposto che va a sostituire i normali modelli d’intrattenimento. La Strumentazione porta un display da 10” e per chi non si accontenta (e può farlo…), uno da 20” è tra gli optional disponibili.

Se la strumentazione è colma di optional, anche la carrozzeria così squadrata non è da meno. Rinominata come una tela bianca non a caso, il cliente stesso può decidere cosa e come fare per personalizzarla. Il “programma 4U” prevede che si scelgano copriruota, tettuccio, paraurti e pellicole esterne. Lontano dagli universali o dall’attesa del modello giusto. Questa volta con la nuova Fiat Concet centoventi la configurazione personalizzata delle vostre voglie è dal concessionario, fino ai sedili dove delle fodere auto Fiat possono anch’esse giocare il ruolo di stile e protezione sui vostri gusti. Se poi siete di quelli che vogliono la combinazione perfetta della propria auto e la protezione, sarà un buon investimento optare anche per i tappetini auto Fiat su misura.

 

La nuova “più venduta”?

Forse, lo speriamo, perché ci piace. Ottimo approccio della casa automobilistica Fiat che sembra voler rinnovare un best seller di ieri al passo di oggi. Per il momento però siamo senza delle conferme sulla data di produzione, molte le ipotesi e ancora zero certezze. Sappiamo che sarà ben più abitabile che prima ma quando potremmo averla in garage, è ancora tutta un’altra questione.

Per il momento quindi aspettiamo e speriamo di avere presto delle novità cui ovviamente vi terremo aggiornati.

 

LA BMW 8: COPIA LA MUSTANG?

Tante le voci che parlano di una copia tra la nuova Bmw 8 e la Mustang. Forse solo voci o forse no. Siamo andati a investigare per vedere se queste siano fondate e supportate da evidenze. Qui la nostra piccola inchiesta.

Di quali similitudini parliamo?

Iniziamo con le intenzioni delle due case produttrici automobilistiche, queste partono, infatti, da due diversi punti di partenza.

La BMW vuole proporre un veicolo lussuoso, colmo di nuove tecnologie e dettagli raffinati come ad esempio, le applicazioni in vetro «CraftedClarity ».

La Mustang, dal canto suo, vuole essere ben all’altezza della sua reputazione che, riconosciuta nel settore, ci tiene a offrire quella sensazione d’adrenalina.

La Mustang costa circa la metà della serie 8 ed è in produzione dal 2015. La nuova serie della Bmw 8 è stata messa in produzione dal 2015 e solo alla fine dello scorso anno in circolazione.

Per noi rimane chiaro che un coupé può avere un numero determinato di forme. Questo comporta che le somiglianze siano inevitabili. Alcuni tra i ‘simili aspetti’ sembrano impossibili da evitare. Da questa vista laterale delle due protagoniste, la serie 8 sembra notevolmente più elegante come forme ma, per il resto poca la differenza!

 

Per noi rimane chiaro che un coupé può avere un numero determinato di forme. Questo comporta che le somiglianze siano inevitabili. Alcuni tra i ‘simili aspetti’ sembrano impossibili da evitare. Da questa vista laterale delle due protagoniste, la serie 8 sembra notevolmente più elegante come forme ma, per il resto poca la differenza!

Il davanti porta una calandra ben diversa e personalizzata per la Mustang, poco a vedere con la serie 8.

E gli interni?

Senza sorprese gli allestimenti interni delle due auto, sono due mondi a parte. In effetti, per quale motivo la BMW avrebbe bisogno di copiare gli interni auto della Mustang ?

La serie 8 ha il suo interno in pelle, i dettagli in vetro (che ritroviamo anche su altre lussuose BMW), sedili con tappezzeria impeccabile fino ai tappetini su misura BMW.

 

La Mustang 2019 è anch’essa dotata di un ottimo pacchetto di accessori e strumenti, peccato molto più di plastica. Il computer di bordo meno elegante, come il resto degli interni. D’altronde i clienti Mustang non cercano gli interni auto eleganti e sofisticati ma, la potenza famosa della casa automobilistica.

 

Abbiamo quindi trovato un livello laterale, dove le auto si somigliano effettivamente. E voi che ne pensate? Il costruttore tedesco si è ispirato alla Mustang?

 

AUTOSTRADA D’INVERNO: I NOSTRI 10 CONSIGLI

 

Ognuno di noi deve raddoppiare la vigilanza quando si tratta di guidare in pieno inverno, specialmente quando la neve ci tiene compagnia. Qui per voi una lista dei nostri 10 consigli per guidare serenamente e in sicurezza sulle autostrade d’inverno.

Il buon senso e l’organizzazione

  1. Preparate il vostro tragitto: verificate le condizioni della circolazione sul sito della società autostrade…o ascoltando Isoradio 103.3. In caso di forte intemperie, a volte basta essere in ritardo o disdire il vostro appuntamento. La sicurezza ricordate …. Avanti a tutto!
  2. Preparate il vostro veicolo. Avere un’auto in ottimo stato significa essere pronti agli imprevisti, o almeno il più possibile. Una frenata di emergenza, i fendinebbia, airbag e sistemi di frenata, dotazioni con poco senso se trascurate, tenetele quindi in ottimo stato specialmente in periodi invernali. Controlli di routine dal meccanico, cerchiamo di non saltare quelli più importanti. Verifichiamo poi, la pressione delle ruote, il livello dell’olio, il liquido lava vetri e da non dimenticare nel baule le catene da neve o calze da neve (da non utilizzare sulle autostrade se non direttamente richiesto). Proteggete i vostri interni auto, il suolo della vostra auto sotto dure prove, tra fango e terra, ghiaccio o neve, la soluzione migliore spesso ricade sui tappetini auto in gomma, di facilissima manutenzione. Non scordate chi in ultima posizione, chi spesso si fa’ carico delle catene da neve o semplicemente della vostra spesa giornaliera, il bagagliaio: anch’egli da proteggere con il tappetino bagagliaio in gomma.
  3. Assicuratevi di avere il vostro gilet giallo nell’auto. In caso avrete bisogno di uscire dall’auto e la necessità di farlo su un’autostrada, ad esempio a un punto di soccorso stradale, è necessario essere ben visibili. Guanti e una luce portabile sono anche dei buoni alleati, una bottiglia d’acqua e una coperta all’occorrenza non fanno male.
  4. Guidate ben sulla destra.
  5. Non cercate di superare i spazza neve/spargisale, è punibile con una multa e poco intelligente poiché se in azione, le condizioni meteorologiche non favoriscono sorpassi.

Viaggio si ma, sicuro !

  1. Adattate la vostra velocità. Se è stabilita sul limite dei 50 km/h, buona idea sono i 40 Km/ricordiamo che pochi minuti di ritardo in condizioni estreme, fanno la differenza.
  2. Tenetevi informati, IsoRadio in collaborazione con la Società Autostrade è in grado di fornirvi continui aggiornamenti che possono aiutare il vostro percorso. Altra buona norma è prestare la massima attenzione ai messaggi luminosi sui segnali autostradali. Spesso questi ultimi sono i primi nell’indicarci situazioni pericolose.
  3. Le luci sempre accese ma, rinunciamo ai fari abbaglianti. Il loro riflesso è pericolosissimo in condizioni gia’ difficile e inoltre, nei momenti di nebbia bloccano la vostra e altrui visibilità.
  4. Rispettate le distanze di sicurezza in grado di anticipare per tempo la frenata.
  5. Fate una pausa, per un caffe’ o per sgranchirsi le gambe è sempre benvenuta, ottima compagna della sicurezza in strada.

Buon viaggio a tutti voi e mi raccomando : prudenza !

INVERNO E CALZE DA NEVE: IL DUETTO CHE VINCE!

L’inverno in piena, e con lui neve e ghiaccio. Avete pensato a dotare la vostra auto di tutti gli accessori necessari per una guida sicura e serena?

 

Le catene da neve: la dotazione di sicurezza tradizionale

Le catene da neve sono principalmente utilizzate nelle regioni di montagna, dove molto spesso sono obbligatorie, o dove si trovano temperature estreme. Molto utili per evitare pericoli alla guida quando il ghiaccio imperversa sulle strade. L’aderenza delle ruote diminuisce e i pericoli aumentano, indispensabile dunque l’utilizzo delle appropriate catene da neve per conservare l’aderenza necessaria alla guida.

Oltre al loro peso spesso non indifferente, il principale inconveniente risiede nella loro installazione che, va fatta al freddo. Dita ghiacciate e manovre di montaggio poco piacevoli, accompagnano purtroppo le catene da neve nella loro messa in strada. Senza contare sul fatto che molto spesso ci si ritrova immersi nella neve con una sola catena montata. Un consiglio? Allenamento! Ebbene si allenatevi prima che ne abbiate davvero bisogno, allenatevi nel montaggio prima che sia necessario. Basta ricordarsi che guidare con catene da neve montate quando non ci sono le condizioni che lo richiedono, è proibito oltre che, dannoso per ruote, catene e asfalto.

L’alternativa furba ed economica : le calze da neve

Meno costose e molto più pratiche nel loro montaggio delle catene da neve tradizionali, le calze da neve semplificano la vostra vita. Facili da mettere scivolano da sole al posto giusto intorno alla ruota e ugualmente facile il loro trasporto. Basta riporle nell’auto, ingombro minimo come, il loro peso irrisorio.

Come con delle catene da neve classiche, le calze da neve vi permettono di guidare serenamente sulla neve e sul ghiaccio, ma ugualmente sull’asfalto secondo il modello da voi scelto.

Ogni calza da neve ha le sue caratteristiche ben definite e offre i suoi vantaggi che devono corrispondere ai vostri bisogni: guidate quotidianamente su ghiaccio o neve? Avete bisogno di calze da neve solo per percorrere quegli ultimi chilometri fino a casa ? Diversi modelli disponibili tra le calze da neve per rispondere ai vostri diversi bisogni.

Quale che sia la vostra scelta deve essere basata sul principio che il modello scelto possiede certificazione TUV, Onorm 5121 et B26. Questo permette di essere sicuri di non danneggiare le vostre ruote e di rispondere serenamente ai requisiti richiesti dalla legge italiana in materia di calze da neve e, loro uso in strada. La sicurezza è importante e le calze da neve si dispongono automaticamente nel giusto assetto sulle vostre ruote dopo pochi secondi di guida. Basta quindi con dita ghiacciate e tempo perso nella neve a montare delle pesanti catene da neve.

Arriva…la Nuova Nissan Micra !

Nuova Nissan Micra? Si . Anzi, ancora meglio due nuovi motori vengono a fare compagnia alla gamma della Micra. Lei si reinventa con il suo aspetto sportivo e l’assetto basso.

I consumi sono contenuti e i motori, entrambi benzina. L’IG-T da 1.0 litri con ben 100 cv di potenza, è accompagnato dal cambio manuale o automatico ; altro motore invece arriva a 117 cv e si chiama DIG-T sempre da 1.0 litri con versione a solo cambio automatico con sei rapporti.

Bella offerta che, promette il successo e, nella nostra penisola, avremmo l’onore di ospitare in esclusiva unica il motore con doppia alimentazione GPL.

Nuovo motore e nuovo abbigliamento per una Nissan che non passa inosservata, nuova N-Sport. Il nome ci indica chiaramente la sua versione sportiva e la rinforza con un aspetto esterno e interno che lascia pochi dubbi. L’eleganza e lo sport hanno vestito bene questa nuova versione; la compatta giapponese con vetri oscurati posteriori, i fendinebbia alogeni e uno sterzo decisamente più preciso.

Ovviamente quando di sport e di reinventarsi si tratta, non potevano mancare i nuovi colori : rosso, bianco, nero e grigio. Si accende con un pulsante e non manca di avvisarvi con i sensori di parcheggio per le manovre più complicate, gli interni sono vestiti d’alcantara o similpelle . I tappetini sportivi della Nissan Micra faranno sicuramente il loro dovere e per chi voglia rifarli sul suo stile personale , da non perdere quelli su misura al millimetro, Tappetini Nissan micra. Modelli base interessanti che diventano ancora più completi quando guardiamo gli accessori proposti dalla casa produttrice giapponese. Incontriamo per esempio il rilevatore d’angoli ciechi, il dispositivo contro uscite accidentali, le telecamere che riprendono intorno all’auto e quelle che ci inquadrano i segnali con limiti di velocità e ce li ripropongono nel cruscotto. Un occhi elettronico amico che aiuta anche nel passare da abbaglianti a anabaglianti quando si incrocia un latro veicolo.

Insomma nulla di cui lamentarsi, l’estetica grintosa e gli interni eleganti con lo stile, da non dimenticare la loro protezioni con Coprisedili Nissan su misura che li manterranno come nuovi.  Siamo quindi ansiosi di vedere quale sarà la riuscita e per il momento possiamo solo aspettare mentre continuiamo a curiosarla ancora da lontano.

ATTENZIONE NUOVA MAZDA 3 – 2019 SOTTO ISPEZIONE

Il Salone dell’Auto di Los Angeles, ancora lui il responsabile che ci svela la nuova generazione di questa piccola famosa e seducente berlina .

Tenetevi pronti colpo di fulmine garantito.

 

Molte le case automobilistiche che oggi scelgono di porre fine alla produzione di piccole berline, Mazda va controcorrente e sceglie di continuare e lanciare la produzione della reinventata Mazda 3. La famosa berlina, con 6 milioni d’esemplari venduti per il mondo dal 2003.

Sotto il tetto….che bella sorpresa !

Oltre 3 motorizzazioni possibili, la nuova Mazda è pronta a lanciare la sua rivoluzione. Due i motori a benzina SkyActiv-G 1,5L e 2L saranno disponibili, come anche un diesel 1,8L SkyActiv-D. Da non scordare il diesel che via combustione si accende, l’inedito SkyActiv-X primo nell’industria .

La casa produttrice resta ancora molto discreta sulle motorizzazioni, sconosciuta la potenza dei motori, eppure Mazda annuncia la disponibilità di una nuova tecnologia chiamata M Hybrid.

Motorizzazioni proposte con cambio automatico o manuale a sei rapporti, e trasmissione integrale intelligente.

Novità : una versione 4 ruote motrici

Se volete, potrete lasciarvi tentare per la versione a 4 ruote motrici, la prima per questa berlina. La Mazda 3 offrirà un software unico nel suo genere . Si tratta, infatti, di un sistema intelligente che anticipa le vostre intenzioni, il GVC controlla la ripartizione di carica sulle ruote anteriori o posteriori. Un sistema che regola la potenza utilizzata durante una curva, tiene conto della velocità, dell’angolo della curva stessa e del tipo di strada percorsa. Ecco perché lo definiamo l’indovino delle vostre intenzioni.

Le sospensioni della nuova berlina sono assicurate dal dispositivo MacPherson anteriore e posteriore con una barra di torsione.

I modelli saranno commercializzati dall’anno prossimo, iniziando dall’USA. I modelli a 4 ruote motrici arriveranno nella primavera 2020 o inizio estate, la versione SKYACTIV-X forse disponibile verso la fine del 2019.

 

 

Un design accattivante e fluido

Proposta in versione 4 o 5 porte, la nuova Mazda 3 si mostra vicina al concept-car Kai del 2017.

Uno stile compatto con larghe superfici dal disegno fluido . Fari sottili e calandra abbassata.

Il volto colpisce e incide nel carattere dell’auto, il montante è largo e la parte posteriore ne conferma lo stile aggressivo. Pneumatici si annunciano dal 16 ai 18 pollici in diametro.

Con 4,46m di lunghezza e 1,45m d’altezza, il modello con portellone posteriore si mostra plus compatto del modello attuale. Un impatto quindi più importante come quello interno, entrambi da valorizzare e proteggere. Per gli interni sappiamo come fare grazie alla nostra collezione di coprisedili auto Mazda su misura e tappetini auto Mazda su misura, troverete ciò che fa’ per voi.

Il piacere della guida

Per accentare quella sensazione di spazio a bordo, il costruttore ha semplificato le interne auto verso un aspetto orizzontale. Le bocchette d’aria sono state integrate alla parte inferiore del cruscotto. Nuovo computer di bordo da 8,8 pollici e un cambio più alto e comodo da manovrare.

Le leve per regolare i sedili come la generale posizione dei comandi di bordo, sono allineate con i naturali movimenti del corpo.

L’auto arriva con un sistema audio di seria da 8 speaker, (12 in opzione). La condotta semi automatica nel traffico è disponibile in catalogo.

Infine da sapere che la nuova Mazda 3 è la prima ad essere provvista di un sistema d’airbag di seria per le ginocchia e questo….ci piace !!

Prezzi ? Ancora un segreto per il momento e i dettegli sugli accessori destinati al mercato europeo sono ancora da scoprire.

 

Fiat 500 arriva il momento dell’elettrica

Mirafiori, questa la città che vedrà la produzione della prima Fiat 500 elettrica. Sostenibilità ambientale e coscienza verso un ambiente che oramai ne ha davvero bisogno spingono tutti noi insieme con le case produttrici a ripensare .

Il nostro modo di spostamento è uno dei primi fattori d’inquinamento e allora la Fiat non mancherà, con la sua nuova 500e. Una city car sarà in strada inizio del 2020.

La FCA Group lancerà ben tredici modelli diversi tra il 2019 e il 2021, novità che toccherà aspetti come l’ibrido, elettrico e motorizzazioni inedite.

Aspettiamo per il momento con impazienza il loro arrivo!

A Melfi, dove sono ora prodotte la 500x e la Jeep Renegade, si cambierà pagina a e si avrà la produzione della Renegade ibrida e della Jeep Compass. Per il Diesel invece? Al momento in stallo, ne è stato, infatti, rinviato il suo pensionamento che era stato inizialmente previsto per il 2021. Avviata l’evoluzione degli odierni diesel a Pratola Serra.

Una nuova storica che passa alla sua versione elettrica, per chi non vuole rinunciare al sentimentalismo dello ieri in versione eco odierna. Questa a noi sembra proprio una bella via di mezzo, da preservare e proteggere, dagli interni auto su misura fino alla protezione bagagliaio. Tutto viene personalizzato con i nostri tappetini su misura per baule.

Dal copriauto di protezione fino allo spesso maltrattata baule, vi offriamo ciò che fa per voi. Evitate, infatti, che sia troppo tardi e concedetevi il meglio su misura dalla sartoria a casa vostra.